Le Rosarianti - Parrocchia Bernezzo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le Rosarianti

Tradizioni > Compagnie

Le Rosarianti

Nacque in Italia il primo gennaio 1910 per opera dei Padri Domenicani e Bernezzo, per iniziativa della maestra Leontina Cordero incaricata dall' arciprete Dellerba, fu tra le prìme parrocchie d'Italia ad avere quest' assocìazione.
L'associazione dei piccoli Rosarianti nella nostra parrocchia fu fondata nell'anno 1922, e gli iscritti portarono in principio una divisa più semplice di quella attuale, costituita dalla semplice tracolla: fascia bianca, rossa e azzurra, che scendeva trasversalmente dalla spalla destra, e un piccolo distintivo.

A partire pressappoco dal 1933 venne adottata la divisa completa: camice bianco, fasce e collari rossi e medaglioni della B.V. del S. Rosario (e il velo bianco per le bambine).
A questa descrizione della veste, don Bernardino aggiungeva altre riflessioni: "Certamente la piccola Compagnia fa bella mostra di sé con questa elegante divisa, semplice e bella, che si distingue specialmente nelle funzioni solenni e nelle processioni. Ma la scopo di questa pia Associazione dei Rosarianti non è quello di dare ai piccoli una divisa soltanto, ma soprattutto di condurre a Gesù fanciulli e fanciulle col mezzo del Rosario e della S. Comunione. Possono difatti appartenere alla Associazione i fanciulli e le fanciulle della prima età in cui sanno recitare il Pater e l'Ave in italiano e fino ai 16 anni compiuti…L'associazione è sotto la speciale protezione di Sua Santità il Papa ed è sotto il patrocinio della Regina del SS. Rosario e della Santina del Rosario e dell'Eucarestia, la B. Isolda Lambertini".
"I doveri principali dei piccoli Rosarianti sono: la recita quotidiana di un "Padre nostro" e di dieci volte l'"Ave o Maria" guardando l'immagine che raffigura il mistero del Rosario assegnato per il mese. Per coloro che sono ammessi alla S. Comunione: partecipazione alla S. Comunione mensile (nella prima domenica del mese alla S. Messa delle ore 8 indossando la divisa) e possibilmente in tutte le feste principali dell'anno nelle quali è concessa agli iscritti, all'Associazione l'Indulgenza Plenaria".
In occasione della Comunione mensile,la seconda domenica dei mese, erano soliti intonare il loro inno:

 

INNO DEI ROSARIANTI

Sotto I'ombra di bianca bandiera
ci siam stretti compatti in armata
e muoviamo una santa crociata
per zelar della Vergine I' onor.

Rít -. Cavalieri d'un'Alma Regina,
coi Rosario, nostr' arma divina,
Pugnerem e sarem vincìtor.

Ci derida dei tristi la schiera
insultando la nostra impotenza,
ma nel Cielo vai più l'innocenza
dell'età,della scienza e dell'or

Rít -. Cavalieri d'un'Alma Regina,
coi Rosario, nostr' arma divina,
Pugnerem e sarem vincìtor.

Col Rosario, la nostra difesa,
con la legge di Cristo nei cuori,
noì, fra l'ombra di vizi e d'errori,
serberemo nell'alme il candor.

Rít -. Cavalieri d'un'Alma Regina,
coi Rosario, nostr' arma divina,
Pugnerem e sarem vincìtor.

Qual stupore di Cristo è la Chiesa:
su noi fonda speranze sì ferme.
I lor cuori racchiudono il germe
di bontà, di dolcezza e d'amor.

Rít -. Cavalieri d'un'Alma Regina,
coi Rosario, nostr' arma divina,
Pugnerem e sarem vincìtor.



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu