Santi nei proverbi - Parrocchia Bernezzo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Santi nei proverbi

Tradizioni > Tradizioni varie

I SANTI ... nei proverbi

I Santi scandivano la vita contadina, con i suoi ritmi, le sue preoccupazioni per il raccolto, per i fenomeni della natura...


  •    A l'Epifania, al pass 'd la furmia (all'Epifania il giorno sì allunga al passo della formica).


  •    A S. Antoni, I pass d'l cronic (il giorno comincia pian piano ad allungarsi)


  •    A San Bastian, al pass d'el can (a S. Sebastiano - 20/1 - il giorno si allunga un po' di più)


  •    A S. Agness e S. Bastian, la viola an man (a fine gennaio si possono raccogliere le prime viole).


  •    S. Agheta fa coure la bialereta (all'inizio di febbraio la neve comincia a sciogliersi).


  •    A S. Benedetto, la rondine sotto il tetto.


  •    A l'Anunssià chita la vejà e la griva l'è vulà (a fine marzo non sì fanno più le veglie nella stalla ed i piccoli della ghiandaia sono già volati via dal nido).


  •    San Punsset fa '1 invernett (verso l'11 maggio si prevede un'ondata di freddo).


  •    S. Gioann seca 'l ram (verso la fine di giugno la temperatura è alta ed il tempo è secco).


  •    A S. Pè 'l gran l'è da tajè (a fine giugno inizia la mietitura).


  •    La pieuva 'd S. Ana l'è tanta mana (se piove a fine luglio è una fortuna per la campagna).


  •    A l'Assunta la vejà punta (si accorciano i giorni, si ricomincia a pensare alla veglie invernali).


  •    S, Bartrumè: l'eva va bin a lavà i pè (verso la fine di agosto comincia a fare freddo).


  •    A S. Michel la merenda munta 'n ciel (comincia a far freddo ed i giorni sì accorciano: addio merende in campagna, perché ormai i contadini riducono le loro giornate lavorative),


  •    A S. Francesco, la noce nel cesto. (per fine settembre maturano le noci).


  •    A S. Martin se stupa '1 vin (per novembre si tira il primo vinello).


  •    A S. Luc la fìoca ai truc e 'n bun masuè l'ha semnà tut (per S. Luca la neve è ormai sui monti ed un buon contadino ha già provveduto alle semine).


  •    A S. Catlina le vache 'n t la cassina (al 25 novembre non si pascola più)


  •    A S. Catlina la fea veul 'd ssina:o niu o sseren la fea veul 'd fen (per S. Caterina bisogna accudire le pecore, perché l'erba dei pascoli ormai è seccata).


  •    A S. Catlina la fioca 's la culina, sa l'è nen fioca l'è sicur la brina (se non nevica per la fine di novembre, di sicuro c'è almeno la brina nei campi).


  •    S, Andrea: l'invern munta 'n carea (per il 30 novembre si prevede già un inizio di inverno).


  •    S. Lucia:il giorno più corto che ci sia.


  •    S. Bibiana: caranta dì e na smana ( la stessa quantità di ore di luce che si ha a S. Bibiana si avrà solo dopo 47 giorni, in gennaio).


  •    Se Natal l'è senssa luna, chi ha tre vache na venda una (un Natale senza luna prelude ad un anno di carestia).


  •    Se Natal l'è senssa luna, tre fee na mangìn una (stesso significato del periodo precedente).


  •    Se Natal l'è 'd merculin, tute i pere portu vin (se Natale è di mercoledì, si prevede una buona annata da vino).


  •    Se Natal l'è 'd martesan, tute i pere portu gran (se Natale è di martedì e' previsto un ottimo raccolto di grano).



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu